I capitelli - Santuario del Poggetto

Vai ai contenuti

Menu principale:

I capitelli

I Capitelli

I CAPITELLI DEI MISTERI DEL ROSARIO
Nel 1894 don Giuseppe Zanardi
«ebbe l’ispirazione di punteggiare la strada campestre che portava al Santuario con quindici capitelli, tanti quanti sono i Misteri del Rosario».
O meglio tanti quanti erano, infatti nel 2002 Papa Giovanni Paolo II ne ha aggiunti altri cinque. «Ogni capitello avrebbe avuto una nicchia nella quale un’immagine appropriata avrebbe richiamato alla pietà del pellegrino il mistero rappresentato».
I capitelli, che furono disegnati dall’ingegnere ferrarese Vittorio Scabbia e realizzati da Alfredo Gilli di Sant’Egidio, sono stati talvolta confusi con la ‘via crucis’, mentre si tratta - si ribadisce - dei Misteri del Rosario.
Essi, nell’ordine previsto dai Misteri del Rosario - 5 gaudiosi, 5 dolorosi e 5 gloriosi - sono così disposti:
- cinque (gaudiosi) nel breve tratto di strada (Via del Poggetto) che dall’argine sul quale       corre Via Olmo conduce al Santuario.
- cinque (dolorosi) sul sentiero - né ghiaiato né tantomeno asfaltato - che prosegue verso i campi e l’entroterra coltivato, dove si stendono decine e decine di ettari dalla natura ancora in parte relativamente incontaminata.
- cinque (gloriosi) attorno alla chiesa.
Anticamente, questi tre ‘percorsi’ su cui oggi sono eretti i quindici capitelli erano indicati sotto l’unico nome di Strada delle Suore, «forse a ricordo delle suore Benedettine che qui avevano la loro proprietà.
Il 21 ottobre 1894 si celebrò la festa mariana con una lunga processione per benedire tutti i capitelli e con la recita dell’intero Rosario».
Sotto la nicchia affrescata (alcune effigi sono ormai corrose dal tempo e dagli eventi atmosferici e pressoché indecifrabili) di ciascun capitello è posta una targa di marmo, che riporta l’indicazione dello specifico ‘mistero’ e il nome dell’offerente o della famiglia offerente.


Dall’elenco compilato da Don Zanardi nel 1894, i primi quindici offerenti risulterebbero essere i seguenti:


01) D. Melchiorri Melchiorre parroco,
02) I Cappellani di Sant’Egidio,
03) Zanardi Giacomo e Antonio,
04) Fergnani Vincenzo e Padovani Francesco,
05) Modoni Albino e sorella Ernesta in Ungarelli,
06) D. Masini Giuseppe,
07) Can. Enrico Grazioli,
08) Ferraguti Tommaso e Mainardi Celso,
09) Volta Giacomo e famiglia,
10) Ferraguti-Trentini Enrichetta,
11) Poggi Roberto,
12) Casazza - Gatti-Casazza Ernesta,
13) Baglioni-Poggi Malvina,
14) Gulinelli-Filangeri contessa Guendalina,
15) D. Zanardi Dott. Giuseppe.


Oggigiorno, dopo i restauri risalenti a vari decenni fa, che hanno provocato qualche confusione nella distribuzione dei ‘misteri’, le quindici lapidi marmoree recano incise le seguenti iscrizioni (esattamente come qua sotto elencato, comprese le abbreviazioni, le incongruenze tematiche, la curiosa alternanza della numerazione arabo/romana e il constatabile avvicendamento di vari offerenti).


Sulla Via del Poggetto (Misteri gaudiosi)
I ANNUNCIAZIONE DI M. V. / FLLI CESARI
II VISITAZIONE DI M. V. / CANÈ CORRADO
III NASCITA DI N. S. G. C. / CA GIUS. E GIOV. PADOVANI
IV PURIFICAZIONE DI M. V. / CONIUGI BELLOLI PEDRETTI
5 GESÙ FRA I DOTTORI / FRATELLI MODONI

Sul sentiero dopo la chiesa (Misteri dolorosi)
1 GESÙ NELL’ORTO / FREGNANI LISETTO
2 GESÙ FLAGELLATO / T. FERRAGUTI E C. MAINARDI
3 NASCITA DI GESÙ / MAGRI ALTEO-PAOLINO (titolazione sbagliata)
4 GESÙ CHE PORTA LA CROCE / FRATELLI STAGNI
5 GESÙ CROCIFISSO / MARIO MAGRI

Attorno al Santuario (Misteri gloriosi)
I GESÙ RISORTO / FAMIGLIA POGGI
2 ASCENSIONE DI G. C. / CALURA GIOVANNI
3 DISCESA DELLO SPIRITO S. / CAVICCHI GIOVANNI
4 ASSUNZIONE DI M. V. / GUENDALINA GULINELLI
5 INCORONAZIONE DI M. V. / D. G. ZANARDI

Torna ai contenuti | Torna al menu